Logo trasp

MISERICORDIA

San Francesco | Massa

Misericordia San Francesco Massa

Un po’ di storia

La Confraternita della Misericordia della città di Massa, viene fondata nel 1833, data ufficiale, da Francesco IV Duca di Modena che ereditò dalla madre Beatrice, ultima discendente dei Cybo Malaspina, nel 1829, il Ducato di Massa Carrara. Nel 1836 con “Sovrano Decreto” volle confermare il “Regolamento” della Confraternita della Misericordia riconoscendo ad essa l’importanza della sua attività caritativa e sociale. Per tutto il 1800 essa rappresentò, per la città di Massa, l’unica istituzione che svolgesse un compito pietoso e necessario, come il trasporto e il seppellimento delle persone decedute, sia quelle di condizioni agiate o di famiglia povera.
La sua opera si dimostrò indispensabile durante l’epidemia di colera che colpì la città di Massa nel 1854.
La Confraternita che si manteneva soprattutto di elemosine, incontrò sempre molte difficoltà economiche e della mancanza di una sede dove svolgere la sua attività.

All’inizio ebbe il permesso di usufruire dei locali della Chiesa della Misericordia, ma nel 1846 dovette trasferirsi nell’Oratorio di S. Giovanni Decollato. Soltanto nel 1866 ottenne, finalmente, una sede idonea e definitiva presso la Chiesa dei Servi in Via Palestro.
L’attività della Confraternita di Misericordia continuò molto intensa per tutto il 1800 e per i primi decenni del secolo XX, fino ad arrestarsi completamente nel 1944 a causa degli avvenimenti bellici in cui anche la città di Massa fu coinvolta.
Dopo circa quarant’anni il Vescovo Mons. Aldo Forzoni e dopo di lui Mons. Bruno Tommasi ne sollecitarono la sua ricostituzione.
Il Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, Avv. Alfredo Merlini di Firenze, e in seguito il Segretario Generale, Rag. Rigoletto Pugi, ne incoraggiarono l’attuazione.
La prima persona che recepisce, senza titubanze, la necessità di intraprendere l’iniziativa è Mons. Attilio Bertelloni che riesce a convincere nella realizzazione del progetto alcuni laici del mondo cattolico locale:
Renato Ciuffi, che ricoverato in ospedale, poco dopo viene chiamato alla casa del Padre, Desiderio Antonioli e Ilvo Ricci, ai quali si uniscono successivamente molti altri.
La prima riunione della nascente Confraternita di Misericordia si svolge presso la saletta delle riunioni dell’Auditorium di S. Sebastiano, Presieduta da Mons. Attilio Bertelloni, a cui partecipano: Giulio Croce,Stefano Ridolfi del Movimento dei Focolarini, il medico Desiderio Antonioli,Ilvo Ricci,Marcello Aliboni e Mons. Corrado Giorgetti ,Vicario episcopale.
Un’altra riunione viene effettuata il 15 gennaio 1985, sempre nello stesso luogo, a cui sono presenti:Mons. Attilio Bertelloni, Suor Fernanda Nasi, Stefano Paccagnella, Stefano Ridolfi, Suor Francesca Baudini e la dottoressa Lorena Calevro.
Le prime elezioni avvengono il 3 febbraio 1985, giorno che la Chiesa consacra alla vita, nell’Aula Magna del Seminario Maggiore Vescovile di Massa, dove sono presenti 68 persone.
All’Ordine del giorno: 1) Approvazione dello Statuto, 2) Quota sociale, 3) Nomina Commissione elettorale, 4) Elezioni organi sociali, 5) Varie ed Eventuali.

regolamento
foto storica
foto storica

Viene eletto Presidente dell’Assemblea il Dr. Antonio Bove e Segretario Ottaviano del Sarto. Alla Assemblea è presente anche il Vicepresidente Nazionale delle Misericordie d’Italia, Dr. Francesco Giannelli. Il primo a prendere la parola il Vescovo Bruno Tommasi, Mons. Corrado Giorgetti e subito dopo si procede allo svolgimento degli adempimenti assembleari. Il nome che viene dato alla Associazione è: “Fraternita di Misericordia S. Francesco”, “sodalizio di volontariato per lo svolgimento da parte degli iscritti di opere di umana fraternità in ogni settore di intervento e di soccorso, compresa la donazione di sangue e degli organi, nell’ispirazione cristiana fondata sull’Evangelo e sull’insegnamento Caritativo della Chiesa”.
Si procede quindi all’elezione del primo Consiglio Direttivo che è così composto: Ilvo Ricci, Mario Maneschi, Ottaviano Del Sarto, Antonio Bove, Carlo Pierotti, Stefano Paccagnella, Bruno Paolini,
Il Collegio dei Probiviri: Giuseppe Lallai, Duino Ceschi, Vincenzo Bertocchi. Membri supplenti: Luigi Bianchi, Archimede Mutti. Il Collegio dei Revisori dei Conti: Aldo Landucci, Leda Sordi, Avio Giuseppini. Membri supplenti: Marcello Aliboni e Domenico Farusi.
Il giorno 6 febbraio 1985 si procede all’elezione delle cariche sociali. Vengono eletti: Bruno Paolini Presidente, Ilvo Ricci Vicepresidente, Stefano Paccagnella Segretario, Mario Maneschi Amministratore;
Consiglieri: Ottaviano Del Sarto e Carlo Pierotti, Mons. Attilio Bertelloni Assistente spirituale

La Fraternita di Misericordia S. Francesco, collegata con tutte le altre consorelle d’Italia e del mondo, nata e cresciuta per la convinzione e la generosità di persone animate da fede e da carità, rappresenta oggi, certamente, una aggregazione di ispirazione cristiana, straordinariamente significativa.

Attuale ed incisiva fra quelle esistenti e operanti nel nostro territorio. L’efficacia del bene spirituale e materiale che essa compie, la sua azione in profondità, la credibilità che essa riesce a creare nei suoi confronti, è, in proporzione diretta della testimonianza di carità, di disinteresse, di impegno, che deve contraddistinguerla e che costituiscono le sue caratteristiche e la sua carta d’identità” (Mons. Attilio Bertelloni).

Oggi la Fraternita è una associazione di volontariato che opera nel territorio apuano in settori con spirito dettato dalle Opere di Misericordia Spirituali e Corporali avvalendosi della collaborazione di numerosi volontari.

documento

Indirizzo

Viale Roma, 38
54100 Massa
(Massa-Carrara)

Telefono

0585 43742

Contatti

per qualunque informazione non esitate a contattarci

    Il trattamento dei dati personali che la riguardano viene svolto nel rispetto di quanto stabilito dal D.lgs. 196/03. I dati personali da Voi forniti possono formare oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata. I suoi dati non saranno comunicati o diffusi a terzi e per essi lei potrà richiedere, in qualsiasi momento, la modifica, la cancellazione o opporsi al loro utilizzo, scrivendo alla nostra e-mail: info@miericordiamassa.it Per maggiori dettagli visita la pagina Privacy Policy nel footer del sito.
    con l'invio del form contatti acconsento al trattamento e archiviazione dei dati forniti